Se avete già prenotato il viaggio, rimane solo una cosa a separarvi dalla vostra vacanza: la valigia. Sappiamo bene che la sola idea di prepararla vi mette in crisi! Ma con i nostri consigli da esperti non avrete niente di cui preoccuparvi.

1. Fate una lista

Ok, suona noioso e ripetitivo, ma le buone vecchie liste sono la giusta direzione per una vacanza senza stress. Separate le cose necessarie dal superfluo, e tenete sempre in mente le restrizioni relative al bagaglio. Se vi serve ispirazione per la lista, il prossimo consiglio potrebbe essere un ottimo inizio…

2. Non dimenticate il kit di primo soccorso

Che non significa allestire un pronto soccorso! Basta un sacchetto con le medicine più comuni o le pillole che potrebbero tornarvi utili. A nessuno piace avere forti mal di testa, colpi di calore, disordini di stomaco e cose del genere durante il viaggio, no? E siccome in Paesi diversi potrebbero esistere regole diverse sulla vendita dei farmaci, meglio portarsi dietro quelli che abbiamo già in casa. Lo stesso discorso vale per i farmaci per l’asma e gli antistaminici: portateli a bordo!

3. Limitate la quantità di liquidi

Le regole sui liquidi a bordo sono ormai note a tutti, eppure c’è ancora un bel po’ di confusione, né mancano i recidivi che ancora provano a imbarcarsi con una bottiglia d’acqua. Al di là dei commenti sull’imbarazzo generale, le normative Europee relative ai liquidi permessi nel bagaglio a mano stabiliscono un massimo di 100 ml per articolo, e il tutto deve essere riposto in un unico piccolo sacchetto, trasparente e richiudibile (solitamente acquistabile in aeroporto). Se intendete portare qualcosa di più voluminoso dovrete metterlo nella valigia che andrà in stiva.

4. La targhetta col nome sul bagaglio è un vantaggio

Tranne che non siate individui misteriosi provenienti da un luoghi oscuri e segreti non dovreste farvi problemi a palesare il vostro nome sul bagaglio. Molte valigie hanno già un’etichetta integrata su cui scriverlo: fatelo, perché potrebbe rivelarsi utile in caso di smarrimento bagagli.

5. Osservate le restrizioni sui bagagli

Se la compagnia aerea vi dice “23kg”, di sicuro intende 23kg! Pesate le valigie prima di arrivare in aeroporto e assicuratevi di rientrare nei limiti imposti, altrimenti vi toccheranno spese extra per i chili di troppo o, peggio ancora, sarete costretti a dire addio a quell’adorabile cardigan che vostra nonna vi ha cucito con tanta pazienza e tanto amore. Ci abbiamo provato tutti a far entrare quell’ultimo indumento in valigia, ma le restrizioni esistono per una ragione, e questa ragione è la vostra sicurezza. Se questa motivazione proprio non vi convince, allora eccone un’altra…

6. Lasciate un po’ di spazio per gli acquisti in vacanza

Che siano souvenir oppure piccoli sfizi al duty free, sappiate che tornerete con più cose di quante ne avete portate, quindi assicuratevi che ci sia spazio per i nuovi acquisti.

7. La questione “scarpe”

L’oggetto più ingombrante e frustrante della valigia. Il numero di scarpe da portare dipende anche da quanto dura la vacanza, ma vi consigliamo di non portarne più di tre paia per un viaggio di 1-2 settimane. Ciò che conta di più è la versatilità della scarpa: non vorrete ritrovarvi a fare trekking con i tacchi a spillo, no? Perciò portatevi le scarpe che in maniera più realistica soddisfano i vostri piani, e indossate quelle più ingombranti in aereo mettendo le altre in valigia – magari conservandoci dentro i calzini, per risparmiare ancora più spazio.

8. Cosmetici: evitabilissimi!

A meno che non siate diretti verso un’isola deserta, sarete in grado di comprare shampoo e creme solari delle marche più diffuse in quasi ogni angolo di mondo. Portare pochi cosmetici significa anche ridurre il rischio di versamenti di liquidi appiccicosi in valigia – cosa che vi farebbe trovare tutti gli indumenti sporchi o rovinati all’arrivo. Se proprio non potete sopravvivere senza la vostra specialissima crema viso, allora portatevene solo quanta ve ne serve per il viaggio. In questo modo non sarà un gran peccato non riportarsi indietro la poca quantità rimasta, e avrete più spazio al ritorno.

9. Arrotolare. Sempre.

Consiglio discutibile, sì, ma secondo noi arrotolare i vestiti è un ottimo metodo. Non solo riduce grinze e pieghe fastidiose, ma fa risparmiare anche un po’ di spazio in valigia.

10. Gli oggetti di valore devono stare nel bagaglio a mano

Oggi è raro che le compagnie aeree perdano i bagagli, ma perché rischiare? Viaggiate sicuri conservando tutti i beni più costosi – dalla fotocamera all’anello di fidanzamento – nel bagaglio a mano.

11. Non dimenticate gli adattatori

Se vi servono, evitate i prezzi gonfiati degli aeroporti comprandoli prima di partire.

12. Solo vestiti che userete (niente cose eccentriche!)

Magari avete una gran voglia di portare con voi quel costume da banana, ma sicuri che sia necessario? Che siano vestiti eleganti oppure no, ponetevi questo dubbio ogni volta che mettete qualcosa in valigia, soprattutto se siete già a corto di spazio. Portatevi vestiti adeguati a diverse situazioni e un abito elegante, ma lasciate pure a casa quei pezzi stravaganti che difficilmente indosserete.

13. Siate delicati con le cose delicate

Se dovete portare cose come piatti di porcellana o oggetti di vetro, avvolgeteli nella carta da imballaggio (quella plastificata con le bolle), o almeno metteteli fra gli indumenti e al centro della valigia poiché questo è il posto più sicuro per proteggerli… e speriamo che arrivino integri!

14. Dividete il tutto per categoria

Sistemate i vestiti in gruppo: da una parte tutte le t-shirts, da un’altra tutti i jeans e così via. Vi renderà più facile trovare ciò che cercate e anche disfare i bagagli una volta rientrati.

15. Fate del vostro bagaglio a mano un mini-armadio

Non letteralmente, è chiaro. Però è una buona idea portare con voi dei ricambi puliti, anche nel caso in cui il vostro bagaglio si perdesse o arrivasse in ritardo.

16. Niente scaramanzia sulle previsioni: controllate il meteo

In base a dove andate, le condizioni meteorologiche saranno il vostro migliore alleato o il vostro peggior nemico. Il meteo vi aiuterà a farvi un’idea di che tempo troverete in vacanza. Consultatelo il giorno prima di partire e sistemate la valigia in maniera adeguata, magari facendo spazio a un impermeabile o un ombrello, sperando che non vi servano.

17. Niente manicure a bordo

Suggerimento per le signorine (e per i maschietti curati e che ci tengono): se avete avuto la brillante idea di portarvi attrezzi per le unghie come forbicine o simili, ripensateci subito! Nessun oggetto appuntito o tagliente è consentito a bordo e ai controlli vi verrà chiesto di buttarli.

18. Riponete le cose necessarie più in alto

Se c’è qualcosa che pensate di usare a breve (magari già in aeroporto), ad esempio una giacca, mettetela nella borsa solo alla fine così che resti in alto e pronta all’uso. E’ un consiglio abbastanza ovvio, ma così ovvio che potreste finire per trascurarlo.

19. E gli asciugamani?

Asciugamani: un altro argomento molesto che potrebbe privarvi di altro spazio! Verificate in anticipo se il posto in cui starete li include nel servizio offerto, e decidete di conseguenza se portarli o meno.

20. Lo spogliarello ai controlli di sicurezza

Tranquilli, non vi chiederanno di spogliarvi fino all’intimo, però vi faranno svestire leggermente prima di farvi raggiungere il gate. In altre parole, via le giacche, le cinture e le scarpe; e anche oggetti metallici e gioielli, computer e tablet: dovranno tutti essere controllati dal cordiale staff aeroportuale.

21. Non uscite di casa senza l’essenziale

Questo penultimo consiglio è da prendere molto sul serio, altrimenti si rischia di non andare da nessuna parte. Verificate di avere soldi, un passaporto valido e – anche per il bene di chi viaggia con voi – uno spazzolino da denti. Tenete queste cose sempre a portata di mano, e riuscirete a ricordarvi la cosa più importante, ossia…

Godetevi la vacanza!